{

facebook
instagram
09/11/2018, 12:18

styling, parentesibio, ricci, spiroli, spirol



Recensione-SpirOlì-di-Parentesi-Bio


 Un prodotto di styling portentoso!



#HAIR BIO BLOG


📝SpirOlì è una crema modellante per capelli e... barba! Primo leave-in a contenere spirulina, l’alga dalle mille proprietà e ricca di proteine con un forte potere idratante e volumizzante, e mix di oli pregiati. Formulata per nutrire e riparare in profondità i capelli senza appesantirli.Dona corposità, volume ed ha un profumo di monoi incredibile!Può essere applicata sui capelli asciutti o bagnati e aiuta ad evitare l’effetto crespo.È adatta non solo per i capelli ricci, ma anche per i capelli lisci!
@sa_byo consiglia di applicare quotidianamente una piccola quantità di prodotto sulle lunghezze e sulle punte per prevenire la formazione delle doppie punte!

📌Modo d’uso: applicare 2 push a capelli grondanti, pettinare e passare al plopping. Successivamente inumidire le mani e applicare nuovamente 1 push sui capelli tamponati.
È possibile usare SpirOlì anche come balsamo, lasciarlo in posa qualche minuto e poi sciacquare ma senza riscacquarlo del tutto!
SpirOlì può essere usata anche come crema corpo e impacco pre-shampoo..🌸

Impressioni personali: amo letteralmente questo prodotto, è sicuramente entrato nella lista dei #maipiusenza ! Nutre, modella e combatte il crespo egregiamente... per non parlare del profumo! Prodotto super consigliato, io lo uso insieme agli altri due prodotti styiling (Gel-Mousse e Fata Spirolina)

✔️Voto: 10+/10
💸€9,90 per 100ml💸€16,90 per 200 ml

Recensione a cura di Emanuela Impellizeri
account instagram @bio_note
31/10/2018, 12:39

neem, shampoo, caduta, capelli, bio



-Recensione-Shampoo-al-Neem-di-Khadi


 Indicato per chi soffre di perdita di capelli



#HAIR BIO BLOG


Questo shampoo è indicato per chi soffre di perdita di capelli, è composto da una ricetta che contiene oltre il 20% di erbe ayurvediche appena raccolte (Neem e Nirgundi), combinate con efficaci ingredienti come le proteine del grano e della mandorla, lo zinco PCA, le ceramici e lo squalano vegetale.
Questa formula mantiene il vostro cuoio capelluto pulito e privo di forfora, effetti che vengono mantenuti dalla presenza di rosmarino, tea tree, eucalipto e zinco.
.
📌Modo d’uso: lo shampoo va diluito (10ml in 100ml d’acqua) in modo tale che faccia abbastanza schiuma, io solitamente uso una vecchia boccetta di shampoo e la utilizzo come spargi-shampoo.
Massaggiare e risciacquare.

🌸Impressioni personali: uso questo shampoo quando ho i capelli molto sporchi perché sgrassa molto, anche se in maniera delicata (è indicato per capelli grassi e con forfora).
La cute resta pulita molto a lungo.
L’odore non è sgradevole ma neanche gradevole... si sa che il Neem e il tea tree sono caratterizzati da odori piuttosto forti😅
Lo shampoo è davvero valido, funziona molto bene e svolge perfettamente ciò che promette. Con lui dimenticate la forfora, è davvero curativo!
.
Tolgo mezzo punto solo per l’odore, per il resto è ottimo.
.

✔️Voto: 9,5/10
💸€10.49 per 210ml
link per l’acquisto

Recensione a cura di Emanuela Impellizeri
account instagram @bio_note
25/10/2018, 11:01

caduta, capelli, bio, naturale, salute, bellezza, raperonolo, raperonzolo.com



Stop-alla-caduta-dei-Capelli!-


 Segui i nostri consigli



Hair Bio Blog

Il cambio di stagione o i momenti particolarmente impegnativi della nostra vita possono mettere sotto stress il nostro fisico. In queste delicate situazioni potremmo anche notare una perdita di capelli maggiore rispetto al resto dell’anno.

Ecco qualche consiglio e rimedio naturale per riportare i capelli alla loro normale crescita e al loro splendore.


Le cause della perdita dei capelli

La perdita di capelli è normale. Essendo organismi vivi, quando esauriscono il loro ciclo vitale cadono per essere sostituiti dai nuovi. Durante i cambi di stagione è più facile che si verifichi un aumento della caduta dei capelli. Quando però questa perdita diventa importante, con capelli che cadono quando ci pettiniamo, sotto la doccia o mentre dormiamo, non è più normale. Significa che c’è qualcosa che non va e che dev’essere corretto per ripristinare l’omeostasi personale.

In genere oltre a perdere un numero consistente di capelli durante il giorno, questi appaiono anche spenti e opachi e si nota un diradamento sulla cute. Situazione che non è da confondere con l’alopecia androgenetica, una condizione patologica che porta a perdita graduale e definitiva dei capelli a chiazze.Fra le cause più comuni che portano a perdita di capelli ci sono:l’alimentazione scorretta: soprattutto se priva di nutrienti, vitamine e fibre. 
Il capello si nutre delle stesse cose che mangiamo noi. Se l’alimentazione è povera, anche i capelli ne risentiranno. In particolare il capello tende a soffrire se mancano le vitamine del gruppo B. Ma attenzione a un eccesso di vitamina A, che causa gli stessi problemi di una carenza;lo stress: è un vero killer per i capelli.

Nei periodi in cui siamo particolarmente stressati, il capello tende a indebolirsi. Stesso discorso se stiamo vivendo uno shock emotivo;fattori ereditari: se in famiglia ci sono parenti dello stesso nostro sesso, che hanno avuto predisposizioni alla calvizie, è probabile che anche noi ne soffriamo;il fumo: si tratta di un vero veleno per i nostri capelli. Il fumo, infatti, modifica la circolazione sanguigna a livello del cuoio capelluto e impedisce l’approvvigionamento dei nutrienti a partire dalla fibra capillare;i fattori ormonali: nelle donne la perdita di capelli è legata alla carenza di estrogeni. Mentre negli uomini è determinata dalla carenza di ormoni maschili. Anche la disfunzione della tiroide e delle ghiandole endocrine aumenta le probabilità di soffrire di perdita di capelli. Durante la menopausa o l’andropausa, si potrebbe verificare una caduta più copiosa;l’anemia: secondo la Medicina Tradizionale Cinese i capelli sono formati dal sangue. Se il sangue è sano e ricco, anche i capelli saranno folti e splendenti. Viceversa, se il sangue è impoverito o ha carenza di ferro, anche i capelli saranno indeboliti fino a cadere in maniera più consistente;l’uso di prodotti chimici aggressivi: tinte, coloranti e decoloranti possono causare un diradamento dei capelli. Sotto il mirino anche lacca e gel e fissativi che oltre a danneggiare il capello, lo impoveriscono e ne causano la caduta;un’eccessiva esposizione al sole durante l’estate: il sole fa bene, ma quando è eccessivo anche il capello, oltre alla pelle, ne risente. Se l’esposizione al sole è troppa, in autunno la caduta dei capelli sarà parecchio significativa.


Ecco i nostri consigli 

  • Amla: uva spina indiana.  
  • L’uso regolare di questa polvere ricavata dai frutti della pianta permette di ottenere una chioma voluminosa e folta. È in grado di stimolare i follicoli piliferi e di aiutarli nel loro naturale compito! La si può usare da sola o in combinazione di altre erbe ayurvediche (neem, shikakai, aritha, ecc...). Il suo utilizzo è semplicissimo: miscela la polvere di amla con acqua (oppure con un infuso di una delle erbe officinali di cui vi parlerò a breve) fino ad ottenere un composto dalla consistenza simile allo yogurt. Utilizza solo strumenti in plastica, legno o ceramica (evita i metalli). L’impacco è pronto per essere applicato sui capelli: comincia dal cuoio capelluto per poi procedere fino alle punte. Massaggia con movimenti circolari il cuoio capelluto. Applica una cuffietta per evitare che il composto si secchi subito e lascia in posa per un tempo che va dai 20 ai 60 minuti. Dopo, risciacqua. Questo impacco può essere effettuato uno-due volte alla settimana su capelli puliti, o comunque non troppo sporchi. Se lo misceli con erbe lavanti (shikakai e aritha), potrai ottenere uno shampoo naturale al 100% rinforzante. L’amla tende a scurire, ma non è in grado di colorare! Se hai capelli biondi o molto chiari e non vuoi alcun cambiamento, monitora la reazione all’applicazione dell’amla. Se noti un leggero inscurimento sospendilo e passa ad altri rimedi naturali. 
  • Brahmi: è una delle erbe ayurvediche per coccolare il cuoio capelluto. Oltre che per i periodi di caduta dei capelli, è ottimo anche contro la forfora e l’irritazione. Migliora la salute del cuoio capelluto e fortifica le radici. La preparazione è la stessa che vi ho indicato per l’amla. Ovviamente, puoi utilizzare entrambe le erbe insieme
  • Maka: la polvere di maka è l’alleata principale del Brahmi. Potrei dire che "dove c’è Maka, cè anche Brahmi". Usarle insieme può essere un’ottima scelta! La polvere di Maka (o Bhringraj) fortifica i bulbi piliferi.
  • Aritha e Shikakai: più famose rispetto alle precedenti, sono le erbe lavanti per eccellenza. Contengono "saponine" e detergono il cuoio capelluto e i capelli in modo efficace e delicato. La preparazione è la sempre la stessa (polvere + acqua o infuso). In questo caso, però, il tempo di posa non deve superare i 20 minuti.
  • Olio di cocco ( tea natura - la saponaria) 
  • Si tratta di un olio ricco di antiossidanti e vitamine (sopratutto la E), con proprietà emollienti e nutritive. Per questo motivo è amico dei nostri capelli.L’olio di cocco è ottenuto dalla spremitura della polpa essiccata del cocco. Nei mesi più freddi si presenta solido, mentre in estate tende ad assumere la consistenza di un olio. Buono da mangiare, lo puoi usare per fare degli impacchi che andranno a nutrire i capelli.Fanne sciogliere un quantitativo indicato per la lunghezza dei capelli, diluiscilo con qualche goccia di acqua e spalmalo su cuoio capelluto e capelli. Va tenuto in posa per un paio di ore. Indossa una cuffia in modo che non sgoccioli. Poi lava i capelli come di consueto. Se avverti che i capelli sono grassi, puoi ripetere lo shampoo fino a che non senti che l’effetto oleoso è sparito
  •  Henné (tea natura- phitofilos- hesh- khadi - radico) Altro estratto usato da sempre dalle donne orientali per tingere i capelli. L’henné, ricavato dalle foglie essiccate di Lawsonia inermis, ha anche il pregio di fortificare i capelli. Puoi preparare un impacco con henné e acqua fino a formare un impasto denso.Applicalo direttamente su cute e capelli. L’impacco può essere fatto 3-4 volte al mese. Questo riesce a riequilibrare la cute, dona un effetto volumizzante e lucidante. I capelli vengono nutriti e diventano più forti. Se usato con costanza diventa un ottimo e nutriente balsamo naturale.
  • Shampoo e lozione Stimolante Maternatura
  • Lo shampoo Maternatura all’ylang ylang ha un effetto stimolante sui capelli tendenti a caduta. Deterge in modo delicato, favorendo una crescita sana e rigogliosa della chioma. Rivitalizza il cuoio capelluto, contrastando la caduta dei capelli. contiene una miscela ecobio di aminoacidi, acidi grassi e proteine vegetali (cocco, avena sativa, barbabietola) che rinforza efficacemente il film idrolipidico cutaneo restituendo ai capelli vigore e lucentezza.
  • La lozione stimolante con foglie di olivo è un trattamento intensivo che va applicato nella cute per prevenire la caduta e rinforzare il bulbo pilifero. Si tratta di una vera e propria cura, che consigliamo di effettuare 2 o 3 volte all’anno come prevenzione o come trattamento SOS in caso di caduta stagionale. Ideale da usare soprattutto nei periodi stressanti o nel cambio di stagione.
  • La lozione contrasta la caduta dei capelli ereditaria, ormonale, temporanea o diffusa, combattendo lo stress ossidativo e lasciando la chioma folta e vigorosa.

Faccelo sapere tra i commenti.. :)


1
Create a website